Affiliation Marketing: definizione

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

L’affiliate marketing consiste in un set di attività connesse all’acquisizione o all’ampliamento di nuovi mercati online attraverso un vasto network di siti ben targetizzati. Questa branca del marketing riguarda le strategie di vendita prodotti ed è definita anche performance-driven.
L’idea di associare una commissione per incentivare la vendita e la promozione da parte di terzi di prodotti o servizi online è comparsa quasi contemporaneamente alla nascita del web: già nel 1994 si affermano i primi programmi di affiliazione e nel 1996 Amazon mette a punto un programma in base al quale gli affiliati sono autorizzati a pubblicare annunci di testo e banner per pubblicizzare la vendita di libri sui propri siti personali o anche sulla homepage del futuro colosso mondiale dell’ eCommerce. Da allora, l’affiliate marketing è diventato una delle strategie di vendita sul web più longeve ed efficaci.

COS’È L’AFFILIATE MARKETING?

Rientrano nella definizione di affiliate marketing tutte quelle strategie di vendita prodotti online. La natura di questa branca del marketing è squisitamente performance-driven e consiste in un set di attività connesse all’acquisizione o all’ampliamento di nuovi mercati online attraverso un vasto network di siti con target specifici. Tornando ad Amazon, esistono migliaia di siti affiliati che si rivolgono a specifici settori o comparti dell’immenso catalogo di prodotti del colosso di Beacon Hill, in cui i visitatori possono visualizzare banner pubblicitari dei prodotti venduti e acquistarli terminando il processo transazionale su Amazon. A sua volta, Amazon riconosce una commissione ai siti affiliati in base alle vendite originate. Il pagamento del compenso avviene, dunque, solo dopo un’azione specifica effettuata partendo dal sito dell’affiliato (acquisto o lead), a differenza di altri strumenti e attività di marketing digitale.

GLI ATTORI DI UN PROGRAMMA DI AFFILIATE MARKETING

Due sono gli attori che interagiscono in un programma di affiliazione: da un lato, ritroviamo il proprietario (l’affiliato) di un sito web –che è incaricato di promuovere il bene, il servizio o più semplicemente un brand – e dall’altro l’inserzionista (il merchant) – che paga l’affiliato in base alle performance di vendita, secondo il tipico criterio pay per performance.

A questi attori tradizionali se ne sono aggiunti, nel tempo e grazie alla crescente popolarità dell’affilate marketing, altri. I network per esempio, cioè realtà che fanno da tramite tra affiliati e merchant e che assicurano, per esempio, la più totale trasparenza nei pagamenti da un lato e la scelta dell’affiliato giusto e che possa garantire risultati migliori per il merchant dall’altro. Per non parlare di profili professionali altamente specializzati come quelli dell’affiliate manager, dei super-affiliati o degli affiliati professionisti. Che vantaggi trae, però, ciascuno di questi soggetti da un programma di affiliazione? Sicuramente quello di «operare sulle performance e avere un rapporto wint to win sui risultati»
Ciò che è cambiato nel  tempo – e sotto certi aspetti si è semplificato – sono i criteri per cui ci si può assicurare un programma di affiliazione efficace e performante.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Chiudi il menu